Ballottaggio. Lanzilotti: “Chiedo a Radisi un confronto pubblico in piazza”

Riceviamo e pubblichiamo la nota del candidato sindaco Massimo Lanzilotti

“Il ballottaggio è alle porte e non mi stancherò mai di informare i cittadini carovignesi e  tutto il pubblico in ascolto che il nostro progetto politico non si basa su promesse bensì su un impegno e su fatti concreti già esistenti, frutto di un duro lavoro iniziato nel biennio 2018/2020. Ovvero la presentazione di progetti già finanziati per un totale di circa 13 milioni di euro, progetti in parte realizzati, in corso d’opera o di prossima realizzazione. Progetti che inizieranno a migliorare il volto di Carovigno e la qualità della vita dei suoi cittadini e dei suoi ospiti.

Eccone di seguito il dettaglio:

– Un milione e 200 mila euro per la ristrutturazione della Scuola Media “A. M. Cavallo” e in particolare per il rifacimento della palestra, l’abbattimento delle barriere architettoniche, il rifacimento degli impianti di riscaldamento, il sistema antincendio e il rifacimento dei bagni;

– Centomila euro per la messa in sicurezza della palestra della Scuola elementare “F. Lanzilotti”;

– Due milioni e 300 mila euro per il recupero e il restauro dell’Ex Convento dei Carmelitani (per cui abbiamo provveduto alla diversa sistemazione degli spazi rispetto al progetto iniziale) e il restyling di Largo Machiavelli, rispettivamente spazio di aggregazione giovanile nonchè centro culturale polifunzionale e piazza attrezzata;

– La manutenzione straordinaria del Palazzetto dello Sport grazie alla quale in breve tempo sarà possibile ottenere finalmente il rilascio dell’agibilità;

– Un milione e 500 mila euro per la sistemazione del centro di Torre S. Sabina con il progetto del Waterfront;

– La realizzazione di una strada ciclopedonale tra Torre S. Sabina e Panatanagianni con la riqualificazione della spiaggia e la tutela della macchia Mediterranea;

–  Il rifacimento di Piazza Libertà, ex piazza coperta, con un finanziamento da 125 mila euro per la ristrutturazione totale dei bagni oltre alla realizzazione di un bagno per disabili, il recupero dei locali comunali per attività di promozione del commercio, del borgo antico e del centro storico;

– Il restyling di Piazza Thea a Torre S. Sabina con un finanziamento da 165 mila eur per il rifacimento totale del luogo con fontana pubblica, verde pubblico, zone d’ombra;

– Centomila euro per il rifacimento dell’area antistante il campo sportivo e per l’implementazione dell’illuminazione pubblica;

– Settecento mila euro sempre sul campo sportivo per il rifacimento totale delle tribune, dei bagni, dell’ area parcheggio, delle aree verdi e pedonali e il rifacimento totale del manto erboso. Presto i ragazzi giocheranno nel nostro nuovo impianto sportivo, un impianto promesso da 40 anni e mai realizzato. Solo ora grazie a noi potrà vedere finalmente la luce;

– Il progetto Community Library con i lavori di sistemazione del giardino interno al Castello, l’apertura di porte e collegamenti con il centro storico e lo stravolgimento del progetto iniziale perchè non funzionale agli obiettivi del progetto;

– Ottanta mila eur per Largo Marinò con il rifacimento della scala di accesso, l’illuminazione stradale, il rifacimento della strada di accesso al borgo antico, lavori quasi completati;

– Cinquanta mila euro (bando GAL) per il recupero della neviera in Piazza Tenente De Vita, lavori in corso;

– Ottantacinque mila eur (bando GAL) per la sistemazione di Corte Giotto e di Corte Piemonte con la  pavimentazione delle strade attigue al borgo antico, lavori in corso;

– Due milioni e 500 mila euro (bando Ministero dell’Interno) per il miglioramento del sistema di collettamento delle acque piovane e il completamento delle reti di fogna bianche, per le aree a forte criticità idraulica dove gli allagamenti recano danni e disagi ad abitazioni e attività commerciali;

– Un milione e 30 mila euro su richiesta a sportello per la nuova circonvallazione che allegerisca il traffico su Corso Umberto;

– Il progetto del Museo di archeologia subacquea a Torre S. Sabina dedicato alla nave romana, unicum del Medieterraneo, presente nella Baia dei Camerini.

Sono inoltre soddisfatto della partecipazione da parte dei Commissari al BANDO STRADE RURALI della Regione Puglia per cui avevo chiesto ufficialmente di adoperarsi. Grazie a tale opportunità sono state candidate a progetto alcune strade extraurbane di maggiore criticità e forte presenza di insediamenti residenziali quali: Acciano in contrada Morgicchio, Bufalaria, Marcello, Specchia per un importo massimo di 250 mila eur a singolo progetto.

In tutto questo sappiamo bene di cosa parliamo e abbiamo già dimostrato di avere le idee chiare. Ricordo inoltre la mia richiesta e disponibilità a un confronto pubblico con il candidato sindaco Radisi, utile a chiarire tutti i dubbi e le posizioni divergenti anche sui progetti sopra descritti.