Niente casa per la Brio Service Carovigno.

Il patron Giuseppe Greco: “Senza strutture non è possibile fare sport”

Con molto rammarico e un pizzico di rabbia comunichiamo a tutti i nostri tifosi e simpatizzanti che, dopo una serie di riunioni e discussioni in merito alla stagione sportiva 2023-24 e dopo aver sentito il comune di Carovigno per la situazione palazzetto dello sport, di comune accordo con il direttivo e i soci dell’associazione abbiamo deciso di non partecipare al prossimo campionato di serie D maschile (Divisione Regionale 1).
Le motivazioni che hanno portato a questa scelta sono davvero scontate, purtroppo ad oggi non abbiamo ancora certezze sulla disponibilità del pala “Fernando Prima”. Nonostante i lavori vadano avanti nessuno può garantirci una data certa di ingresso nella struttura e siamo nuovamente costretti a provare ad emigrare verso comuni limitrofi dato l’inizio oramai imminente della stagione sportiva. Inoltre anche i comuni limitrofi (con i quali abbiamo già parlato) quest’anno hanno seri problemi di disponibilità degli impianti sportivi e questo ci preclude qualsiasi sogno o desiderio di proseguire un campionato impegnativo come quello della D.

 

Il nostro rammarico è soprattutto dettato dal fatto che abbiamo vissuto due anni davvero difficilissimi giocando ogni gara fuori casa e allenandoci costantemente fuori dal nostro comune, un po’ dove si poteva e dove capitava, nonostante ciò abbiamo nel nostro piccolo compiuto delle vere e proprie imprese raggiungendo in queste due stagioni l’importante traguardo dei playoff. Questo fa capire che NOI non abbiamo mai mollato, anzi, abbiamo sempre provato a dare un minimo di “normalità” a tutto il nostro progetto e non auguriamo a nessuno di vivere quello che abbiamo vissuto in queste stagioni.
Abbiamo sempre dato il massimo per la nostra passione e per i colori della nostra città pur consapevoli che senza impianto di gioco i nostri sforzi, molto spesso, sono caduti quasi nel dimenticatoio, spesso ci siamo sentiti “soli”, eppure tutti insieme in campo gettavamo il cuore oltre l’ostacolo e di questo non possiamo che ringraziare tutti i nostri atleti, i membri dello staff tecnico, il patron Giuseppe Greco in primis e tutti i dirigenti che con forza e tanto coraggio hanno continuato a regalare emozioni a tutti i nostri meravigliosi tifosi. Vi garantiamo che i lavori sono in corso e non ci fermeremo nemmeno un istante per far splendere questo meraviglioso sport nel nostro paese! D’altronde ci siamo già riusciti, dobbiamo solo ripeterci. Ieri si è chiuso un capitolo ma il progetto Carovigno Basket non finisce qui, anzi si rafforzerà.

Concludiamo con le parole del patron Giuseppe Greco: “Un grazie infinito alla mia società Brio Service che con garanzia e senso di responsabilità ci ha finanziato e supportato in qualsiasi momento, soprattutto in quelli più difficili e grazie ai fondi che ha messo a disposizione non ho mai esitato a spingere questo progetto oltre il dovuto, il nostro marchio resterà presente nella vita sportiva di Carovigno. Mi rammarica tanto lasciare questa categoria, magari in altre occasioni avrei avuto qualche certezza in più sul campo da gioco, ci sarà tempo per costruire nuove sfide e puntare a nuovi orizzonti ma purtroppo ieri era l’ultimo giorno disponibile per presentare agli organi federali disponibilità del campo e noi aimè non abbiamo potuto”.
Forza Carovigno!
Uff. Stampa ASD Carovigno Basket