Martina Franca: Giornata contro la violenza sulle donne sabato 25

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, sabato 25a Palazzo Ducale “Franca e Libera- Un impegno in Comune”

Sabato 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, con inizio alle ore 18,30 nella Sala Consiliare, si svolgerà “Franca e Libera – Un impegno in Comune”.

L’amarezza, la sofferenza, la forza e la capacità di reazione delle donne vittime di violenze e angherie, saranno raccontate attraverso gli interventi musicali di tre musicisti d’eccezione, Nico Drammissino, Angelica Di Giuseppe e Didi Tartari e attraverso letture di poesie e altri testi da parte  delle Consigliere e Consiglieri Comunali, delle componenti della Commissione Pari Opportunità e delle operatrici del Centro Antiviolenza “Rompiamo il silenzio”.

L’evento è promosso e organizzato dall’Amministrazione Comunale di Martina e la Commissione Pari Opportunità in collaborazione col Centro Antiviolenza del Comune di Martina “Rompiamo il silenzio” per esprimere solidarietà alle vittime e promuovere una riflessione pubblica al fine di sensibilizzare ulteriormente la cittadinanza sul fenomeno che sta destando allarme sociale in tutta Italia. L’assassinio della giovane Giulia Cecchettin ha suscitato un grande e sincero sentimento di indignazione, richiamando l’attenzione sui femminicidi. Ma anche la città di Martina, poco più di un mese fa, ha dovuto fare i conti con un gravissimo episodio, un tentato femminicidio che ha rischiato di finire in tragedia.

L’iniziativa rientra in una più ampia azione di contrasto della violenza di genere la cui centralità è stata confermata dal Consiglio comunale con la delibera di indirizzo approvata all’unanimità il 7 novembre scorso a seguito del tentato femminicidio perpetrato a Martina e ribadita dalla Giunta giovedì 23 novembre con l’approvazione della delibera relativa all’organizzazione dell’evento per la Giornata contro la violenza sulle donne.

Inoltre, la situazione locale, anche alla luce dell’ultimo grave episodio, è stata al centro dell’incontro del Tavolo interistituzionale tenutosi martedì scorso con lo scopo di attivare una sinergia fra istituzioni e forze dell’ordine per arginare il fenomeno.