Martina Franca. Immobili del centro storico da ritinteggiare a calce, ordinanza del Sindaco Palmisano

Anche quest’anno il Sindaco Gianfranco Palmisano ha emesso l’ordinanza per l’imbiancatura delle facciate degli edifici privati del centro storico.

Martina Franca

Il provvedimento dispone la ritinteggiatura bianca a calce degli edifici delle zone settecentesca e ottocentesca al fine di eliminare situazioni di incuria ed eventuali pericoli per la pubblica incolumità derivanti dal distacco di intonaci o parti strutturali. Le facciate di alcuni immobili hanno perso il caratteristico colore bianco, evidentemente a causa del tempo trascorso dall’ultima tinteggiatura. Quindi l’obbligo dell’imbiancatura delle pareti esterne si rende necessario per conservare le caratteristiche architettoniche e paesaggistiche del centro storico.

L’ordinanza del Sindaco Palmisano (n. 19 del 21 maggio 2024) rientra in una politica di generale valorizzazione delle risorse del territorio e della parte di maggior pregio del centro urbano, sottoposta a vincolo paesaggistico previsto dal Codice dei Beni Culturali e, inoltre, oggetto alcuni mesi fa della presentazione di una proposta di legge speciale. 

Cittadini o detentori a qualsiasi titolo degli immobili del centro storico che versano in stato di degrado, abbandono o incuria, hanno l’obbligo di ottemperare alla ritinteggiatura a calce entro 30 giorni dalla pubblicazione, avvenuta oggi, all’albo pretorio on line dell’ordinanza disponibile a questo link: https://shorturl.at/jiiJq 

L’ordinanza  esclude dall’obbligo dell’imbiancatura gli elementi lapidei e/o artistici come portali, stemmi e cornici artistiche e gli immobili con colori diversi dal bianco se preesistenti e storicizzati.

 “L’ordinanza vuole essere un invito accorato alla cura del nostro centro storico e della sua bellezza. Non c’è alcun intento punitivo ma semplicemente un voler ricordare che il centro storico è uno dei gioielli di Martina da preservare e valorizzare con la partecipazione di tutti, privati cittadini e Pubblica Amministrazione. Il tradizionale colore bianco delle abitazioni e il loro pregio architettonico, insieme alle antiche chiese, ha reso la parte antica della Città fortemente attrattiva per i turisti. Quindi manteniamo intatta questa bellissima peculiarità anche per rendere più accogliente la nostra Città”. Ha spiegato il Sindaco Gianfranco Palmisano.