Mannocchi, Ranucci, Damilano, Gaia Tortora: l’edizione al femminile di “Conversazioni dal mare” pronta ad approdare a Giovinazzo

Il festival letterario sarà aperto da un focus sulle storie delle startup femminili pugliesi, per l’edizione 2024 anche l’ospite internazionale con Anabel Hernàndez Garcìa

L’esordio dell’edizione 2024 di Conversazioni dal mare è tutto declinato al femminile e tra pochi giorni approderà nel porto di Giovinazzo. Il festival letterario inizierà il 21 giugno in Cala porto nella cittadina marinara con l’aperitivo dell’innovazione, un “think tank” tra startup femminili e stakeholder realizzato dal Balab Centro “Per l’Innovazione e la Creatività” dell’Università Aldo Moro di Bari, per parlare di “Donne, startup e Pmi. Le storie pugliesi innovative che fanno impresa”. L’aperitivo dell’innovazione sarà uno spazio di confronto nell’universo femminile del mondo impresa e sarà inaugurato dalla presenza di Gianna Elisa Berlingerio, direttora del Dipartimento Sviluppo Economico della Regione Puglia, e Rodolfo Sardone, responsabile scientifico CTE Calliope. si potranno conoscere le storie di startup che stanno affrontando con coraggio e inventiva sfide imprenditoriali che mirano anche a creare valore per il territorio, tra queste citiamo: Natura Humana, Apulia Kindi, Leb, Bigood, Foodu, ToBeAcceleretor, Green Organic Synthesis, Materfarm, B-ME, EPPI LAB, Cerchio, Sex jujube, Condozen. Confermata anche la presenza di stakeholder del calibro di Mariella Pappalepore (Planetek), Mariana Bianco (Caffècreme), Marina Lalli (presidente nazionale Federturismo e vicepresidente vicaria Confindustria), Maddalena Milone (meeting planner e coordinatrice club cultura Confindustria), Paolo Martini (amministratore delegato di Azimut Holding), Susanna Vitulano (CFO Italia Yachts e Indeco) di altre imprenditrici.

L’appuntamento sarà seguito dall’incontro con l’economista femminista Azzurra Rinaldi, professoressa di Economia politica presso l’Università Unitelma Sapienza di Roma, che dialogherà con Angela Paparella, responsabile del Dipartimento Organizzazione e Sviluppo Exprivia su un tema importante per le tantissime donne che ancora oggi soffrono disparità di trattamento economico o di opportunità di crescita nel mondo del lavoro: “Come chiedere un aumento. Strategie e pratiche per arrivare dove vuoi”.

Le giornate di Conversazioni dal mare dedicate ad autori e libri si svolgeranno a Giovinazzo dal 21 al 23 giugno e a Mattinata dal 12 al 13 luglio. La rassegna culturale, organizzata da Artemia all’interno della programmazione di Teatro Pubblico Pugliese, è un faro in Puglia tra gli eventi letterari estivi. «Avremo l’onore di ospitare autrici di grande spessore, donne che stanno lasciando il segno nel campo del giornalismo, inviate di guerra, donne esperte di economia e di innovazione. Conversazioni dal mare 2024 è una sfida per tutti noi, sarà un viaggio che ci porterà in due porti pugliesi che dialogheranno in compagnia di grandi protagonisti della letteratura contemporanea, per alimentare la coesione tra territori per identità geografiche legati indissolubilmente al e dal mare» dice Giulia Murolo, coordinatrice editoriale del festival Conversazioni dal mare.

Gli appuntamenti saranno totalmente gratuiti. La prima serata del festival letterario porterà i partecipanti in viaggio tra le strade del Messico con Anabel Hernàndez Garcìa ed il suo libro “Emma, la regina del Chapo” prima di chiudere alle ore 22 con Luca Bianchini, conduttore radiofonico Italiano, ospite di Conversazioni dal mare per presentare “Il cuore è uno zingaro”. Sabato 22 giugno alle ore 19.30 sarà ospite nell’area portuale di Giovinazzo Andrea Piva con “La ragazza eterna”. Alle ore 20.15 sarà la volta di Valentina Mastroianni, autrice di “La storia di Cesare. Scegliere a occhi chiusi la felicità”. A seguire e concludere la serata due simboli del giornalismo Italiano, l’inviata di guerra Francesca Mannocchi con “Racconti oltre confine. Conflitti e migrazione nei reportage di guerra” e Sigfrido Ranucci, conduttore di Report, con “La Scelta”.

«Anche quest’anno assegneremo il premio Conversazioni dal mare, un riconoscimento alla professionalità, all’impegno civile, ai valori trasmessi con il proprio lavoro» dice Giulia Murolo, e il Premio quest’anno sarà conferito a Francesca Mannocchi.

La terza giornata di Conversazioni dal mare a Giovinazzo, domenica 23 giugno, sarà inaugurata dalla storia della famiglia di Enzo Tortora con il libro di Gaia Tortora, figlia di Enzo Tortora e conduttrice di Omnibus, “Testa alta, e avanti. In cerca di giustizia, storia della mia famiglia”. Alle ore 21 Dario Fabbri, tra i massimi esperti di geopolitica, presenta “Geopolitica umana. Capire il mondo dalle civiltà antiche alle potenze odierne”.

La chiusura degli incontri giovinazzesi è affidata al giornalista Marco Damilano con un libro che traccia la storia degli ultimi 80 anni del nostro Paese, un modo per lanciare una riflessione corale per immaginare le rotte future da poter affrontare.

«E non mancheranno i laboratori di pittura e lettura per i più piccoli, Conversazioni dal mare è una festa della cultura che non lascia indietro nessuno. Le famiglie potranno partecipare agli appuntamenti affidando i bimbi agli appuntamenti di Conversazioni dal mare Young» annuncia Giulia Murolo.

I laboratori di arte in strada saranno curati da Lucrezia Mastrapasqua, i piccoli partecipanti leggeranno una storia illustrata e si diletteranno in un vero e proprio gioco d’arte condiviso, con l’utilizzo di tempere e pennelli.