Ceglie Messapica: Consegna della Valle D’Itria tourist card agli operatori delle strutture ricettive

E’ stata presentata e consegnata nei giorni scorsi la Valle d’Itria Tourist Card ai responsabili di strutture ricettive, operatori turistici e commerciali di Ceglie Messapica. Alla presenza della Vicesindaca con delega alle attività produttive Mariangela Leporale, dell’Assessore alla Cultura Antonello Laveneziana, di Cristina Elia, referente Confesercenti Ceglie Messapica e dei rappresentanti dall’agenzia di marketing turistico Sayweb, le strutture ricettive ed operatori del territorio hanno potuto ritirare le tourist card da proporre ai propri ospiti e clienti.

Con la “Valle d’Itria Tourist Card – Art Experience”, i viaggiatori nella valle dei trulli hanno a disposizione un nuovo strumento per la scoperta del territorio. La card permette loro di usufruire in modo più agevole e apprezzare al meglio l’offerta culturale della Valle d’Itria, attraverso tour guidati nei centri storici e nei musei. Spinti dalla comune volontà di creare e promuovere un’immagine unitaria del turismo in Valle d’Itria, i Comuni di Ceglie Messapica, Martina Franca, Locorotond e Cisternino, coordinati dal Gal Valle d’Itria, hanno fatto rete intorno al progetto realizzato dall’agenzia di marketing turistico Sayweb.

Il turista potrà esplorare il museo e lo straordinario Castello medievale di Ceglie Messapica, le candide cummerse di Locorotondo, le maestose sale del Palazzo ducale di Martina Franca e percorrere gli incredibili sotterranei della chiesa di San Nicola a Cisternino. Ogni città, insomma, farà da traino alla visita degli altri favorendo un prolungamento della durata media di soggiorno.

La card è disponibile sia online che presso strutture ricettive e Infopoint, punti strategici per l’informazione al viaggiatore dell’offerta turistica. Scansionando il qr code, si accede alla web app, dal sito hello.valleditria.it, dove il turista potrà acquistare il suo pacchetto di ticket. Il ricavato sarà riversato nelle casse delle associazioni e amministrazioni che offriranno i rispettivi servizi.