Carovigno, presentazione del libro “The Wolf” di Fabiana Agnello

Presentazione di “The wolf”: il libro della giornalista Fabiana Agnello il 17 luglio alle ore 20 al Castello di Carovigno

Mercoledì 17 luglio alle ore 20,00 si terrà presso la splendida cornice del Castello di Carovigno la presentazione del libro della giornalista Fabiana Agnello “The wolf. Cornuti a caccia di sacristi”.

All’incontro presenzieranno l’autrice e la giornalista di Telenorba Pamela Spinelli che modererà la serata.

La partecipazione all’evento è gratuita.

Per maggiori informazioni inviare una mail all’indirizzo castellodicarovigno@gmail.com

L’autrice

Fabiana Agnello è una web journalist e presidente dell’APS “La Valigia Blu”.

Ha digitalizzato i primi passi nel giornalismo per le testate locali di QuiMesagne.it, Senzacolonnenews.it e il settimanale cartaceo Il7 Magazine. Ha collaborato con le redazioni di BrindisiReport.it, LeccePrima.it e Today.it del gruppo editoriale digitale CityNews Spa, con

L’Edicola del Sud e con l’emittente televisiva Antenna Sud. Esperta e formatrice di strategia Seo.

Vincitrice del premio per il giornalismo d’inchiesta nel 2020 del Festival nazionale della Legalità di

LegalItria. Collabora dal 2022 con Affaritaliani.it diretto da Angelo Maria Perrino e dal 2023 con

Claudio Brachino, già vice direttore di Studio Aperto e direttore del cartaceo Il Settimanale di Pmi.it. Conduce sui suoi social i podcast In viaggio…e Storie di Mafia affrontando argomenti di politica, economia, finanza, cronaca e giudiziaria. Ha intervistato numerosi personaggi di rilievo del mondo della politica, dell’economia e della psicologia.

 

Il libro

The Wolf, prefazione di Massimo Giletti, è la storia di un pezzo della Sacra Corona Unita che affonda le sue radici negli anni Novanta e si ripropone nel 2020 più violenta e vorace che mai. In una Puglia sempre meno contadina e sempre più turistica, appellata la California dell’Italia. In questo libro si parla di quel tipo di criminali che nella provincia della Lecce barocca fanno recapitare la testa di un capretto conficcata di un pugnale al giudice Francesca Mariano, minacciano di morte il Pubblico Ministero antimafia Carmen Ruggiero nella messapica Brindisi e infiltrano le aziende municipalizzate nella bizantina Bari tra una minaccia ed un ammiccamento.

I recenti fatti che vedono il Presidente della Regione Michele Emiliano e il sindaco Antonio Decaro in un contatto non meglio precisato con i Capriati, i Boss di Bari vecchia, sono aspetti che meritano un approfondimento a parte.

The Wolf parla di un diritto di cronaca negato, di quella cronaca genuina che si prefigge di informare, mettere in luce la verità in maniera genuina e per cui sono stata minacciata. Una verità reale, non manipolata e non strumentalizzata, in un momento in cui il dossieraggio, le fake news e il linguaggio dei social sembra voler piegare la verità alle necessità dei poteri di turno. Questo sarà, forse, uno degli ultimi libri che potrà contenere documenti provenienti da un fascicolo giudiziario: è in corso l’approvazione di una legge che probabilmente ne vieterà la pubblicazione. Dove si deve fermare il diritto di cronaca? Fin dove va tutelata la privacy di coloro che sono accusati di gravi delitti? Sarà un vantaggio o uno svantaggio per le mafie? Si affronta, quindi, il tema della comunicazione criminale in chiave moderna, quella dei neomelodici coinvolti nelle operazioni antimafia come Tommy Parisi, Tony Colombo e Niko Pandetta.