​Bimbi in Pissta protagonista oggi a Carovigno

Si è svolta stamattina presso la scuola primaria Nicola Brandi di Carovigno l'iniziativa Bimbi in Pissta - Pronto intervento, sicurezza stradale, tutela ambientale

Si è svolta stamattina presso la scuola primaria Nicola Brandi di Carovigno l’iniziativa Bimbi in Pissta – Pronto intervento, sicurezza stradale, tutela ambientale. L’iniziativa svolta in collaborazione con l’amministrazione comunale di Carovigno e l’Istituto Comprensivo, è stata promossa dal Comandante della stazione dei carabinieri di Carovigno, Maresciallo Giuseppe Berardino, e rientra nel più ampio Progetto Cultura e Legalità dell’Arma dei Carabinieri.
Circa 200 bambini delle classi quinte delle scuole Brandi e Lanzillotti di Carovigno hanno partecipato a un incontro educativo sui temi della sicurezza stradale, legalità e rispetto dell’ambiente.
Durante la mattinata gli alunni hanno potuto assistere a una dimostrazione dell’unità cinofila dei carabinieri di Modugno, apprendere delle attività svolte dal Centro Recupero Tartarughe di Torre Guaceto, e cimentarsi – guidati dai vigili della Polizia Municipale – in un percorso stradale con go kart a pedali per la pratica della sicurezza stradale.
“Iniziative come quella odierna sono necessarie per formare i cittadini del domani – ha affermato il Sindaco Massimo Lanzilotti – Iniziative che occorre portare nelle scuole per rafforzare la cultura del rispetto delle regole”.
Sono intervenuti inoltre il direttore del Consorzio di Torre Guaceto, Alessandro Cicolella, il Comandante della Polizia Municipale di Carovigno, Gabriele Grassi, il fondatore del Movimento Plastic Free Carovigno, Luigi Antelmi, il presidente della Lega Navale Delegazione di Torre S. Sabina, Antonio Petrosillo, il responsabile del SAI (Sistema Accoglienza Integrazione) Carovigno.
Si ringraziano le assessore comunali Sabrina Franco (cultura) e Annamaria Saponaro (ambiente) nonché il consigliere comunale Nico Petrosillo per aver coordinato le attività, la dirigente scolastica Sabrina Bagnulo, l’insegnante Elena Camporeale nonchè tutte le insegnanti presenti e tutti i bambini che si sono dimostrati attenti e partecipi.