Demo gratuita e presentazione corso acquerello con Igli Arapi il 21 marzo

Lo scorso 11 settembre, nell’ambito della programmazione del festival di architettura, design e arte contemporanea ESSERI URBANI 2023 calcArea

Lo scorso 11 settembre, nell’ambito della programmazione del festival di architettura, design e arte contemporanea ESSERI URBANI 2023 calcArea, U Jùse APS ha dedicato un’intera giornata alla progettazione per l’inclusione e l’accessibilità.

Particolarmente significativa, in questo contesto, è stata l’attività svolta in collaborazione con il CERPA Italia Onlus (Centro Europeo di Ricerca e Promozione dell’Accessibilità), associazione che promuove una migliore qualità della vita, una maggiore accessibilità e fruibilità urbanistico-edilizia da parte di tutti gli individui e di tutte le categorie sociali, con particolare attenzione per quelle ritenute più deboli, attraverso attività promozionali, elaborazione di strategie per una maggiore crescita culturale verso il problema della mobilità, accessibilità e fruibilità dell’ambiente, lo studio e l’applicazione di nuove tecnologie che possano condurre ad una progettazione e realizzazione della qualità nel settore architettonico, urbanistico ed oggettuale.

Guidati dagli esperti del CERPA, l’arch. Piera Nobili, la dott.ssa Alessia Planeta, l’arch. Cinzia Araldi e l’ing. Alessandro De Robertis, si è svolto un laboratorio esperienziale di generazione di suggestioni per la progettazione inclusiva dal titolo “Creatività Consapevole”. La ricerca si è svolta nella zona compresa fra via Nardelli e le scalinate monumentali che, costeggiando le scarpate a vigneto, conducono al Museo Perle di Memoria. I partecipanti hanno potuto esplorare i luoghi individuati, attraverso una documentazione fotografica di propria produzione, rilevando limiti e opportunità, per evidenziare le caratteristiche che dovrebbero avere per essere veramente inclusivi dal punto di vista dell’accoglienza, dell’ospitalità, della comunicazione e della mobilità.

L’obiettivo del laboratorio era quello di creare una consapevolezza esperienziale delle esigenze dei target di riferimento rispetto alla progettazione inclusiva. Tale consapevolezza, trasferita immediatamente e concretamente sulla lettura di un luogo, consente, infatti, di indirizzare la propria creatività verso suggestioni che siano allo stesso tempo efficaci ed estetiche. Questo laboratorio ci ha restituito spunti, idee, stimoli e visioni che chiunque, anche se non progettista, può affrontare. Materiale che è confluito in una relazione approfondita e documentata, elaborata dagli esperti del CERPA, sulla cornice metodologica, comprensiva di un kit d’approccio al tema dell’inclusione.

Vista la rilevanza del tema, allo scopo di condividere questo materiale con l’intera comunità, venerdì 22 marzo alle 18:30 presso La CASA delle Abilità Speciali Giovanni Paolo II di Locorotondo, in via Vittorino da Feltre s.n., si terrà un incontro dal titolo “Accessibilità dell’area di via Nardelli e scarpate: esiti del laboratorio esperienziale di generazione di suggestioni per la progettazione inclusiva a cura del CERPA Italia Onlus e prospettive di adeguamento”.

Dopo i saluti istituzionali del Sindaco Comune di Locorotondo Antonio Bufano, introdurrà i lavori la dott.ssa Alessandra Neglia, Presidente U Jùse APS. Quindi l’ing. Alessandro De Robertis, del CERPA Italia Onlus, illustrerà gli esiti del laboratorio svolto lo scorso settembre. L’occasione sarà utile anche per riprendere alcuni degli argomenti affrontati durante quella giornata, particolarmente significativi per restituire una visione d’insieme rispetto all’area di studio considerata. In particolare, l’arch. Lino Montanaro parlerà del progetto di riqualificazione funzionale delle vie dell’acqua sulle terrazze di via Nardelli, esemplare in quanto concilia tutela e conservazione del patrimonio culturale con le esigenze di accessibilità. Interverrà quindi l’arch. Livianna Curri, progettista del PEBA (Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche), per attuare un confronto con il sistema dell’accessibilità degli spazi pubblici nel Comune di Locorotondo. Il dott. Dino L’Abate, Direttore de “La Casa delle Abilità Speciali Giovanni Paolo II”, avrà quindi modo di commentare quanto illustrato, dando voce alle esigenze e alle osservazioni dei portatori di interesse. Chiuderà l’Assessore all’Urbanistica Comune di Locorotondo Rossella Piccoli, che illustrerà quali sono nel concreto le prospettive di adeguamento urbanistico applicabili. Modererà l’incontro Valerio Convertini, Direttore del mensile Paese Vivrai. Curerà la diretta dell’evento il mensile Agorà.

Al termine degli interventi, sarà possibile aprire una discussione con il pubblico presente.

Si ringrazia La CASA delle Abilità Speciali Giovanni Paolo II di Locorotondo per la collaborazione e l’ospitalità.

Ricordiamo che la quarta edizione del festival ESSERI URBANI, con la quale abbiamo voluto rendere omaggio alla pietra calcarea tipica della Valle d’Itria, materiale che informa architetture e paesaggi, cultura e pratiche artistiche, con l’obiettivo di contribuire al recupero e alla valorizzazione di questo patrimonio, attivando le comunità che quotidianamente vivono questi luoghi e seguendo la volontà, condivisa dalla significativa e diversificata rete partenariale, di considerare Locorotondo nella sua specifica articolazione territoriale, sociale e culturale, ha ottenuto il Patrocinio di Fondazione Italia Patria della Bellezza e l’Encomio nell’ambito del Premio del Paesaggio 2023 promosso dal Ministero della Cultura. Ha goduto, inoltre, del patrocinio e del supporto del Comune di Locorotondo, della BCC di Locorotondo e della Orizzonti Futuri Onlus.

PARTNER: Ordine Architetti PPC Provincia di Bari | Politecnico di Bari | ADI Puglia e Basilicata | CRSFA Basile Caramia | Fondazione ITS Agroalimentare Puglia | IISS Basile Caramia – Gigante | GAL Valle d’Itria | Jazzile Cooperativa Soc. | Ecomuseo di Valle d’Itria | L’Approdo Libreria | Libri nei Vicoli del Borgo, Luoghi da Leggere e Libri da Scoprire | Onlus “Giovanni Paolo II – Locorotondo” | Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti sez. Bari