Ceglie Messapica: interrogazione del Sindaco e del consigliere Rodio sul P.T.A.

L'Amministrazione comunale di Ceglie Messapica ritiene necessario il riavvio di questo servizio nel più breve tempo possibile.

In data 11 marzo 2024, il Sindaco di Ceglie Messapica Angelo Palmisano ed il consigliere comunale, con delega alla sanità, Cataldo Rodio hanno formalmente richiesto al Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e all’Assessore alla Sanità Rocco Palese, le motivazioni che hanno impedito la riapertura del Punto di Primo Intervento Territoriale nel P.T.A. di Ceglie Messapica. Il servizio, temporaneamente chiuso, doveva essere oggetto di rivalutazione, entro il 30/09/2023, da parte del Comitato Tecnico, nel rispetto delle esigenze.

L’Amministrazione comunale di Ceglie Messapica ritiene necessario il riavvio di questo servizio nel più breve tempo possibile essendo fondamentale per la sicurezza dei cittadini del comune di Ceglie Messapica e di alcuni comuni limitrofi, San Michele Salentino e Villa Castelli, per garantire ai pazienti a bassa complessità di essere stabilizzati, prima di effettuare il trasferimento verso ospedali di riferimento.

Inoltre, tra le tante richieste formulate, è stata aumentata l’attività ambulatoriale di Medicina dello Sport ed a breve saranno avviati altri ambulatori come Pneumologia, Geriatria, Neurologia.

Per quanto riguarda la collocazione della nuova Tac, i lavori di ristrutturazione del servizio di Radiologia inizieranno a breve. Per il reparto dell’Ospedale di Comunità, gli attuali 12 posti letto saranno aumentati a 20 posti letto. L’Amministrazione comunale continuerà a monitorare con attenzione affinché i predetti servizi vengano realizzati nel più breve tempo possibile.

Tutto questo sarà oggetto di dialogo e verifica con il Direttore Generale dell’Asl di Brindisi, Maurizio De Nuccio, lunedì 25 marzo 2024.