Martina proclamata Città Gentile

Martina proclamata Città Gentile, la firma ieri mattina sotto una delle querce più antiche del Bosco delle Pianelle

Ieri mattina al Bosco delle Pianelle, all’ombra di una delle due querce più antiche, di circa 400 anni, la città ha aderito all’International Kindness Movement, con il progetto “Kind Tourism” su proposta dell’Assessore al Turismo Vincenzo Angelini.

 Il Sindaco Gianfranco Palmisano ha firmato il “Manifesto delle Città Gentili”, in presenza dei rappresentanti del Movimento: il fondatore e biologo naturalista, autore bestseller Daniel Lumera, la coordinatrice internazionale e direttrice artistica Felicia Cigorescu e la responsabile dell’area educazione del Movimento Valeria Pompili.

All’iniziativa hanno partecipato, oltre l’Assessore al Turismo e al Marketing Territoriale, i Consiglieri comunali Angelita Salamina e Antonio Curia.

Martina è la 3^ città in Puglia e la 55^ in Italia proclamata Città Gentile. Si tratta di un riconoscimento significativo dell’International Kindness Movement verso il lavoro di promozione e di valorizzazione che l’Amministrazione Comunale porta avanti per la valorizzazione dei percorsi escursionistici, che si snodano nel territorio di Martina e della Valle d’Itria, fra querce e ulivi secolari, trulli e masserie. 

All’evento hanno partecipato i ragazzi degli istituti comprensivi Marconi, Chiarelli, Giovanni XXIII, Grassi e Aosta. Alunne e alunni hanno dialogato con i rappresentanti del Movimento, condividendo riflessioni e interventi sulla sostenibilità sui temi della sostenibilità ambientale in un momento con finalità educative.

“Aderire al Manifesto delle Città gentili è un impegno per l’Amministrazione a promuovere iniziative tese a diffondere la cultura e il valore della gentilezza, che è alla base della solidarietà sociale, della collaborazione fra singoli cittadini e fra associazioni del rispetto per il territorio, in particolare per le bellezze naturali. Come Città Gentile sosterremo  progetti importanti legati al kind tourism, declinati nei vari ambiti della vita sociale, con particolare attenzione al benessere psicofisico, all’inclusione e al legame tra uomo e natura.” E’ il commento dell’Assessore Angelini.