Il Comitato Agricoltori Uniti prosegue la sua “mission”

L’organizzazione della Tavola Rotonda per l’Agricoltura rappresenta un entusiasmante punto di maturità del nostro percorso

Nella serata di venerdì 12 aprile, si è svolta presso il Teatro dell’ExFadda in San Vito dei Normanni, la Tavola Rotonda per l’Agricoltura organizzata e fortemente voluta dal Movimento Agricoltori Uniti, alla presenza delle Istituzioni del territorio e di un gremito pubblico di cittadini e agricoltori.

In questi mesi abbiamo congiuntamente agli agricoltori rappresentati, promosso molteplici dibattiti e manifestazioni pubbliche con l’obiettivo di protestare e al contempo argomentare le attuali estreme difficoltà del settore agricolo. Dai rincari del costo del gasolio agricolo e dei fertilizzanti, alla gestione delle calamità naturali, al dramma della Xylella fastidiosa nel territorio brindisino sino alla tutela del Made in Italy.

L’organizzazione della Tavola Rotonda per l’Agricoltura rappresenta un entusiasmante punto di maturità del nostro percorso, in poco più di due mesi infatti siamo riusciti non solo a rappresentare concretamente il disagio attuale degli agricoltori, ma anche e soprattutto a convogliare lo sdegno degli stessi circa una proposta ed un progetto concreto di rilancio sociale del territorio.

Hanno preso parte al dibattito pubblico l’europarlamentare On. Chiara Gemma, i Sindaci dei Comuni di Carovigno Massimo Lanzilotti, di San Michele Salentino Giovanni Allegrini e di San Vito dei Normanni Silvana Errico.

La discussione è stata introdotta dal Presidente del Comitato Giuseppe Leobilla che assieme al portavoce Luigi Bennardi, hanno non solo rappresentato la cronistoria del percorso effettuato dal Comitato a partire dalla prima manifestazione di protesta effettuata a Carovigno, in largo Macchiavelli il 31/01 u.s. ma hanno altresì argomento l’affiancamento della proposta alla protesta.

Abbiamo delineato come il progetto della cooperativa sociale, che includerà una scuola di formazione, possa concretamente sovvertire la situazione drammatica in cui versa il mondo agricolo nei giorni nostri, con la valorizzazione della filiera corta ed in modo particolare con la consapevolezza e con l’apprezzamento del rapporto produttore consumatore. L’importante dibattito scaturito sia dagli interventi delle Istituzioni che in modo particolare dai tanti agricoltori intervenuti, hanno impreziosito il dibattito rendendolo concreto e propositivo.

Nel ringraziare calorosamente gli intervenuti, il Comitato Agricoltori Uniti ha annunciato una nuova iniziativa nel breve periodo per la costituzione di un tavolo tecnico che possa in breve tempo costituire tecnicamente la cooperativa sociale.