Carovigno. Installazione ripetitore telefonico: il Pd pronto a fare ricorso al Tar

Il Partito democratico si riserva di richiedere l'intervento dell'Arpa ed eventualmente del Tribunale amministrativo regionale

Comune di Carovigno
Comune di Carovigno

La recente installazione di un ripetitore telefonico in via Specchia, nei pressi dell’incrocio con viale Foggia, a Carovigno, ha suscitato notevole interesse e qualche preoccupazione tra i residenti del luogo.

Numerose segnalazioni riguardanti questa questione sono giunte al Partito Democratico locale, il quale ha formulato delle richieste ufficiali all’Amministrazione comunale. In particolare, si chiede la sospensione dell’installazione del ripetitore e la divulgazione del parere degli enti competenti, nonché la trasparenza dell’iter autorizzativo.

Il Partito Democratico di Carovigno ha annunciato che, qualora necessario, intraprenderà azioni concrete. Queste includono la presentazione di una richiesta formale di intervento all’ARPA e, successivamente, la valutazione di un eventuale ricorso legale al Tribunale Amministrativo Regionale (Tar) al fine di ottenere la sospensione dell’installazione del ripetitore e, eventualmente, la sua rimozione.