Carovigno: Consegnate le Bandiere Blu ai Lidi

L’evento si è svolto nel salone di rappresentanza del comune della ‘Nzegna.

L’amministrazione comunale di Carovigno ha consegnato ufficialmente le Bandiere Blu, un prestigioso riconoscimento internazionale assegnato alle spiagge e ai porti turistici che soddisfano rigorosi standard di qualità ambientale e di servizi. Questo importante evento rappresenta un traguardo significativo per la comunità locale e sottolinea l’impegno costante verso la sostenibilità e la tutela dell’ambiente marino.

La cerimonia di consegna si è svolta nel salone di rappresentanza dell’ente. Presenti alla cerimonia il sindaco Massimo Lanzilotti, l’assessore all’ambiente Annamaria Saponaro, i rappresentanti delle istituzioni locali, i proprietari dei lidi e le associazioni ambientaliste.

Le Bandiere Blu sono un simbolo di eccellenza riconosciuto a livello mondiale, rilasciato dalla Foundation for Environmental Education (FEE). Questo riconoscimento premia non solo la bellezza naturale e la qualità delle acque, ma anche la gestione sostenibile, i servizi offerti ai turisti, la sicurezza e l’educazione ambientale. Carovigno, con le sue coste cristalline e la ricca biodiversità, ha dimostrato di essere all’altezza di questi criteri severi.

Quest’anno, le spiagge di Mezzaluna, Pantanagianni ed il lido di Torre Guaceto hanno ricevuto l’ambita Bandiera Blu. Questi luoghi non solo offrono paesaggi mozzafiato, ma sono anche dotati di servizi di alta qualità, strutture per la raccolta differenziata dei rifiuti, accessi per disabili e campagne di sensibilizzazione ambientale per residenti e turisti.

Il sindaco Massimo Lanzilotti, durante il suo intervento, ha espresso grande soddisfazione per il risultato raggiunto: “Questo riconoscimento è frutto di un lavoro corale che ha visto la partecipazione di tutta la comunità. Le nostre spiagge sono un patrimonio prezioso che dobbiamo proteggere e valorizzare. La Bandiera Blu è un attestato del nostro impegno per l’ambiente e per un turismo sostenibile. Gli impegni per il prossimo futuro a cui stiamo già lavorando – conclude il sindaco – sono quelli di ampliare il litorale Bandiera Blu con l’obiettivo di coprire l’intera costa”

La consegna delle Bandiere Blu non rappresenta un punto di arrivo, ma un incentivo a proseguire sulla strada della sostenibilità. Le autorità locali hanno già annunciato ulteriori iniziative per migliorare la qualità delle acque e delle spiagge, promuovere l’educazione ambientale nelle scuole e potenziare le infrastrutture turistiche in armonia con l’ambiente.

Le parole dell’assessore Annamaria Saponaro: “Quest’anno sono 236 i comuni italiani che hanno ottenuto la Bandiera Blu per complessive 485 spiagge, e tra queste spiagge, per il nono anno consecutivo, ci sono le spiagge di Carovigno. Questo riconoscimento è la testimonianza del lavoro fatto in questi anni in sinergia tra amministrazione comunale, cittadini, operatori turistici, operatori balneari, associazioni, volontari e operatori ecologici, ossia tutti coloro che con il loro lavoro si sono presi cura del territorio per offrire servizi turistici di qualità e sensibilizzare ai temi ambientali.

Bandiera Blu non significa solo mare dalle acque eccellenti, ma significa seguire una politica di gestione locale indirizzata a un processo di sostenibilità ambientale, impegnandosi a risolvere e migliorare nel tempo le problematiche relative alla gestione del territorio che tenga conto della salvaguardia ambientale, dei servizi offerti sulle spiagge per migliorare la fruibilità e l’inclusività, nonché la sicurezza.

L’impegno di questa amministrazione continuerà in questo senso, consapevoli di quanto il turismo sia un importante volano per la nostra economia e di quanto la sostenibilità possa essere un valore aggiunto che consente di crescere conservando e valorizzando le bellezze naturali del nostro territorio.”