A Ceglie un Centro regionale di riabilitazione e risvegli d’eccellenza, a totale gestione pubblica

Riabilitazione, Amati e Vizzino: “È legge la fine dell’era San Raffaele. A Ceglie un Centro regionale di riabilitazione e risvegli d’eccellenza, a totale gestione pubblica”

“È legge la fine dell’era San Raffaele. Istituito a Ceglie Messapica un Centro regionale di riabilitazione pubblica ospedaliera e risvegli, utilizzando tutto il personale oggi in servizio. Una legge che rompe ogni indugio, ritardo e riporta la struttura alla missione e proprietà originarie.

Lo dichiarano i Consiglieri regionali Fabiano Amati e Mauro Vizzino.

“Un notevole motivo di tipo assistenziale, consistente nell’attribuire alla struttura tutte le attività previste per i diversi codici di classificazione riabilitativa, congiunto al ripristino dell’originaria scelta sulla modalità di gestione pubblica e alla volontà di attribuire caratteristiche di alta specializzazione a caratura regionale, muovono ogni disposizione della legge.

L’alta specializzazione nella gestione pubblica, la valorizzazione del personale attualmente adibito, l’apertura al supporto delle altre aziende sanitarie, ospedaliere o universitarie, l’accoglienza delle nuove tecnologie per allungare i periodi di presa in carico, la priorità nell’attribuzione dei posti letto e la rilevanza clinica e umana di questa struttura, potrebbero mettere a punto l’avvio di una stagione nuova, ove anche alla Puglia possa essere riconosciuto in pienezza il ruolo di regione all’avanguardia nell’obiettivo più alto e complicato del risveglio dalla condizione di stato vegetativo e coscienza meno che minima, così tragica ma altrettanto ricca di mistero scientifico e ragionevole speranza.”