Arriva il LITTLE FARM Festival 2023 ad Alberobello

Dopo la prima parte nell'ex Macello di Putignano, il LITTLE FARM Festival 2023 arriva con tre appuntamenti speciali e gratuiti ad Alberobello, previsti per i prossimi 31 agosto, 1 e 2 settembre in tre luoghi caratteristici della Capitale dei Trulli.

Come già precedentemente annunciato dall’organizzazione, questa undicesima edizione porta con sé un numero importante, che segna la fine di un decennio ma anche l’avvio di un nuovo lungo cammino. L’edizione 10.1 è un nuovo inizio. Il LITTLE FARM Festival avrà la giusta dimensione per il pubblico e per gli organizzatori, che puntano a proporre un’esperienza sostenibile, vivibile e rispettosa dei luoghi che andrà ad abitare. Senza affannarsi per grandi risultati di pubblico, senza sovradimensionare la produzione e i contenuti, senza sprecare economie ed energie, ma continuando a lavorare in armonia, creando nuove collaborazioni e cercando anche di dare uno slancio alle nuove generazioni che si approcciano a questo settore culturale e sociale.

“In questa undicesima edizione, il FARM celebra i suoi primi 10 + 1 anni di vita, in un’estate in cui sembra guardare avanti attraverso nuove prospettive”. Continua Valeria Sabatelli Assessora alla Cultura del Comune di Alberobello: “Il progetto FARM Festival nasce da un’associazione di Alberobello, la Piccola Bottega Popolare, attualmente in partnership con il Consorzio I MAKE, e si sviluppa nel corso degli anni anche grazie ai giovani alberobellesi del centro culturale G-LAN che hanno contribuito alla sua connotazione artistica e al suo successo. Nel 2023 il FARM Festival torna a lavorare in sinergia con e per il Comune di Alberobello, ideando questa meravigliosa manifestazione alla scoperta della bellezza innata dei luoghi e della contaminazione artistica, incarnando perfettamente gli obiettivi di WE Are in Trulli”.

Il LITTLE FARM Festival sarà ad Alberobello, grazie soprattutto al sostegno dell’Amministrazione comunale, che ha patrocinato l’iniziativa, attraverso tre nuovi format tutti gratuiti e al tramonto. La prima è prevista per giovedì 31 agosto con la FARM EXPERIENCE, che vedrà protagonista la performance del Coro a Coro, in cui la cantante salentina Rachele Andrioli dirigerà un coro polifonico femminile di circa 30 cantanti disposte in cerchio al tramonto nel cuore di Alberobello in Largo Martellotta sotto l’installazione emblematica progettata per Alberobello “Treedom” dall’Atelier YokYok in occasione dell’Alberobello Light Festival. Il giorno successivo venerdì 1 settembre ci si sposta nella località Bosco Selva per il format FARM KIDS: un pomeriggio dedicato ai bambini e alle famiglie con il progetto Ludobus con enormi giochi in legno a cura della Fondazione Giovanni Paolo II, un intervento teatrale per bambini a cura della compagnia Teatro dei Leggeri e laboratori didattici a tema ‘naturalistico’ con educatori professionisti. Si chiude il tutto poi sabato 2 settembre presso la ciclovia dell’acquedotto in Contrada Guaguino in Coreggia con il format FARM GREEN dove sarà possibile raggiungere la località con una partenza in bus con una performance artistica durante il tragitto e una volta raggiunta la meta ci sarà Nick Difino, performer ed esperto di natura, paesaggio ed enogastronomia, che guiderà il pubblico in un racconto sull’acqua con la sua “armonizzazione di piante”. Il tutto sarà accompagnato dai due musicisti Vittorino Curci e Gianni Console, immersi nel sentiero della Ciclovia dell’Acquedotto, in un’esperienza unica tra natura racconti e musica anche con la presenza de Il Giardino sotto il Naso che preparerà cocktail selvatici con erbe spontanee.

“Siamo entusiasti di portare il FARM Festival ad Alberobello, un paese e una comunità a cui siamo fortemente legati. È qui che la nostra avventura ha avuto inizio con la Piccola Bottega Popolare ormai 15 anni fa, proseguendo con il centro culturale G_Lan per circa 7 anni, che ha dato vita a moltissimi progetti giovanili e culturali, tra cui il FARM Festival nel 2012. Nel 2018 abbiamo portato ad Alberobello il FARM Food con esposizioni, perfomance e gastronomia in un percorso culturale nel Rione Aia Piccola. Quest’anno, insieme all’Amministrazione comunale, abbiamo scelto di realizzare tre eventi speciali in luoghi suggestivi, eventi più “piccoli”, al tramonto, di scoperta, nei quali incontrarsi, incuriosirsi, per un’esperienza sostenibile, vivibile e organica ai luoghi che andrà ad abitare.”